Calibrazione del jerk di stampa

Printing Jerk calibration

Durante il processo di stampa, Stampanti 3D FDM Spostare gli assi con una certa velocità set durante la fessura, espressa in mm/s. Tuttavia, la velocità impostata non viene raggiunta immediatamente, ma si verifica da un processo di accelerazione (mm/s²) e jerk (mm/s).

Il coglione è la "velocità istantanea" raggiunta da ciascun asse non appena il motore è messo in movimento; Pertanto, impostando una velocità di 50 mm/s con un coglione di 10 mm/s, la stampante non raggiunge immediatamente la velocità di 10 mm/s e quindi accelera progressivamente fino a quando non raggiunge 50 mm/s. Il valore jerk può essere lasciato come impostato predefinito all'interno del firmware o può essere impostato manualmente abilitando il "controllo jerk" nelle impostazioni della sorgente. A seconda del valore di jerk impostato, la stampante sarà in grado di riprendere più o meno rapidamente dopo una pausa (esempio: modifica del livello, cambio di direzione, angoli e così via), quindi si consiglia di utilizzare un valore tra 10 mm /S e 20 mm/s per ottenere i migliori benefici durante la fase di stampa. Per determinare il valore all'interno di questo intervallo più corretto da assegnare al coglione è possibile valutare gli angoli delle stampe o se gli angoli sono molto arrotondati e gonfi con materiale, allora il coglione deve essere sollevato, invece se gli angoli sono molto acuto e acuto quindi il idiota deve essere abbassato.

Utilizzando valori di calo inferiori o più alti di quanto raccomandato, questi possono causare diversi problemi meccanici e di qualità. Particolarmente:

* Se il coglione è troppo alto, la stampante sposterà gli assi rapidamente e rapidamente, causando oscillazioni e vibrazioni che influiscono sulla stampa e la struttura della stampante, causando persino danni alla struttura per valori di jerk superiori a 30 mm/s.

*Se il coglione è troppo basso, la stampante impiegherà molto più tempo per finire una stampa, gli angoli non verranno creati della giusta dimensione e ci saranno vibrazioni e rigonfiamenti ovunque ci sia stato un cambio di direzione.

 

Si noti che il coglione è amichevole indicato come una "velocità istantanea" in mm/s, poiché rappresenta meglio il modo in cui gli assi si muovono nei primi momenti di movimento. Tuttavia, dal punto di vista fisico, il coglione è un derivato matematico dell'accelerazione (che è un secondo derivato della velocità) pertanto non è una vera velocità istantanea ma in realtà è una "accelerazione di accelerazione" in mm/s³.